Condividi

Roma – Continua ad imperversare l’indignazione popolare e delle istituzioni per le recenti e inarrestabili onde di furti di rame ai danni di ferrovie e linee elettriche. Questa volta a tentare il colpo è stato Mario Bianchi, in una zona poco abitata non distante da Roma.

Con il favore delle tenebre, Bianchi si è recato nei pressi di un traliccio armato di cesoie e, senza nessun riguardo per la propria sicurezza, è riuscito a sottrarre un centinaio di chili di rame.

Le forze dell’ordine sono riuscite a catturare Mario Bianchi in flagrante alle tre di notte circa, mentre stava per scappare con la refurtiva; i tecnici sono riusciti a ristabilire la situazione nel giro di poche ore. Dalle prime indagini risulta che Bianchi abiti a Roma, sia incensurato e non abbia nessun tipo di legame con bande dedite a questo tipo di attività illegali.

Secondo le informazioni rilasciate dai Carabinieri di Roma, l’uomo avrebbe dichiarato di “amare la polenta” e voler “costruire il paiolo più grande del mondo” e stava quindi cercando di procurarsi abbondante materia prima. Bianchi avrebbe opposto resistenza all’arresto con minacce nei confronti dei carabinieri: pare che abbia anche agitato in aria e lanciato attrezzi da scasso e sbarre di rame nel tentativo di seminare i tutori della legge, con l’opposto effetto di svegliare con il frastuono gli abitanti di una cascina nelle vicinanze.

Le forze di polizia sono riuscite a fatica a catturare Mario Bianchi dopo una lunga colluttazione in cui l’uomo, urlando frasi farneticanti, ha sferrato un pugno a un poliziotto e un calcio al proprietario della cascina adiacente che per curiosità era uscito a osservare la scena.

Quest’ultimo ha dichiarato che “Mario si stava comportando in modo strano ultimamente”. Mario Bianchi è attualmente agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Roma e ora sull’uomo pendono l’accusa di furto di rame e di resistenza aggravata a pubblico ufficiale. Bianchi verrà sottoposta a processo nei prossimi giorni.

FAI QUESTO SCHERZO

Compila i campi sottostanti e genera questo simpatico scherzo ai tuoi amici. In alternativa, puoi anche generare altri scherzi, selezionandoli da questa pagina.


NOME
COGNOME
SESSO
CITTA'
FOTO DELLA VITTIMA



Accetto i Termini e Condizioni del servizio e acconsento al trattamento dei dati personali

SESSO OPPOSTO

Furto rame

Ladri di rame in azione a Roma, in manette Maria Bianchi

Leggi la versione femminile di questo scherzo >>