Condividi

Roma – L’app Pokemon Go è la protagonista dell’estate, migliaia di giocatori da tutto il mondo stanno cercando i mostriciattoli dappertutto, giorno e notte. Ma a fare notizia è stato Mario Bianchi, che ha liberato tutti i suoi Pokemon.

Intervistato, Mario Bianchi ha dichiarato che “I Pokemon sono animali e per questo devono essere liberi di scorrazzare all’aria aperta, non meritano di essere rinchiusi nelle Sfere Pokè e di essere costretti a lottare tra di loro”.

Le azioni di Mario Bianchi hanno spaccato l’utenza, che si divide tra sostenitori del progetto e accusatori. Si stanno formando anche i primi gruppi spontanei di Obiettori di Coscienza che seguono i cacciatori di Pokemon e cercano di convincerli a liberare gli animaletti, invece di catturarli.

La Nintendo ha espresso tutta la sua preoccupazione per l’operato di Mario Bianchi, che rischia di uccidere il Franchise. La casa di software nipponica ha garantito che tutti i Pokemon catturati sono trattati con rispetto dai giocatori e sta pensando di aggiornare l’app con uno speciale sistema di feedback dove i Pokemon possono giudicare le loro condizioni. In base al feedback, il giocatore potrebbe perdere anche il diritto di cacciare i mostriciattoli.

L’azione è stata accolta con piacere da Mario Bianchi, che ha dichiarato che questo è solo il primo passo per un mondo dove uomini e Pokemon possono vivere in armonia senza cacciarsi a vicenda.

FAI QUESTO SCHERZO

Compila i campi sottostanti e genera questo simpatico scherzo ai tuoi amici. In alternativa, puoi anche generare altri scherzi, selezionandoli da questa pagina.


NOME
COGNOME
SESSO
CITTA'
FOTO DELLA VITTIMA



Accetto i Termini e Condizioni del servizio e acconsento al trattamento dei dati personali

SESSO OPPOSTO

Pokemon

Maria Bianchi decide di liberare tutti i suoi Pokemon

Leggi la versione femminile di questo scherzo >>