Condividi

Roma – Non si placano le polemiche tra le centinaia di cittadini che, questa mattina, hanno dovuto richiedere l’intervento delle forze dell’ordine per calmierare l’atteggiamento iracondo di Mario Bianchi. L’uomo, che mai avrebbe dato segnali di squilibrio, intorno alle 7:30 ha insultato e aggredito una coppia di testimoni di Geova che avrebbero bussato alla sua porta per portargli la parola di Dio.

“Siamo i portatori del messaggio di Geova, aprite le porte di casa vostra”, avrebbe chiesto uno dei Testimoni di Geova a Bianchi, dopo avergli bussato alla porta.

Dalle prime ricostruzioni, pare che i due, nonostante l’atteggiamento poco remissivo di Mario Bianchi, avrebbero continuato a bussare con insistenza, sino a quando, dopo circa 15 minuti, Bianchi è sceso in strada armato di un grande crocifisso in legno. “Dov’è il vostro Dio adesso?”, avrebbe urlato Mario all’indirizzo dei due missionari, brandendo in aria l’enorme crocifisso.

Sentite le grida, i vicini sono scesi in strada, cercando di stemperare gli animi esagitati. “Convertiti, peccatore!” hanno continuato a urlare i Testimoni di Geova, durante la rissa. “Non mi avrete!” ha replicato al vetriolo Mario Bianchi.

L’intervento delle forze di Polizia è stato utile ad impedire un finale ben più violento. Mario Bianchi è stato fermato e attualmente si trova agli arresti domiciliari, in attesa del processo che lo vedrà imputato per rissa.

FAI QUESTO SCHERZO

Compila i campi sottostanti e genera questo simpatico scherzo ai tuoi amici. In alternativa, puoi anche generare altri scherzi, selezionandoli da questa pagina.


NOME
COGNOME
SESSO
CITTA'
FOTO DELLA VITTIMA



Accetto i Termini e Condizioni del servizio e acconsento al trattamento dei dati personali

SESSO OPPOSTO

Testimoni di Geova

Roma, aggredisce coppia di Testimoni di Geova: fermata Maria Bianchi

Leggi la versione femminile di questo scherzo >>