Condividi

Castel Giubileo – “Un episodio spiacevole e inaudito che ha portato a un provvedimento estremo”. Sono queste le parole usate dal Papa per commentare la scomunica di Daniele Viola, un provvedimento che non era stato applicato da anni e che la Chiesa ha sempre riservato solamente ai peggiori peccatori della storia.

La vicenda è iniziata nella chiesa di Castel Giubileo, dove Daniele Viola stava ricevendo il sacramento dell’Eucarestia ma, una volta ingerito il Corpo di Cristo, Daniele Viola ha sbattuto l’alluce del piede destro contro una panca.

Il dolore è stato tremendo: ha percorso tutto il corpo di Daniele Viola ed è uscito dalla sua bocca sotto forma di un incredibile bestemmia che ha fatto svenire il prete, due suore, ha fatto evaporare l’acqua santa, annacquare il vino e costretto Gesù a scendere dalla croce per placare gli animi.

La Santa Sede è stata avvisata immediatamente dell’orribile misfatto e il Santo Padre non ha potuto fare a meno di scomunicare immediatamente Daniele Viola, che adesso brucerà all’inferno.

Daniele Viola ha immediatamente contattato il Santo Padre chiedendo la revoca della scomunica, la quale potrebbe essere accordata se Daniele Viola mostrerà sinceri segni di pentimento secondo il suo esaminatore, un ex peccatore che picchiava la gente di nome Don Matteo.

FAI QUESTO SCHERZO

Compila i campi sottostanti e genera questo simpatico scherzo ai tuoi amici. In alternativa, puoi anche generare altri scherzi, selezionandoli da questa pagina.


NOME
COGNOME
SESSO
CITTA'
FOTO DELLA VITTIMA



Accetto i Termini e Condizioni del servizio e acconsento al trattamento dei dati personali

SESSO OPPOSTO

Chiesa

Sbatte l’alluce in chiesa e bestemmia: scomunicata Maria Bianchi

Leggi la versione femminile di questo scherzo >>